Come disegnare manga: la guida per realizzare un disegno in stile manga

Disegnare

Come disegnare manga: la guida per realizzare un disegno in stile manga

Sei un appassionato di disegni manga e vorresti imparare a realizzarli tu stesso? Ecco una guida completa per imparare a disegnare i manga e a riprodurre il tuo stile preferito.

Manga è un termine giapponese utilizzato per indicare i fumetti di piccolo formato. Le storie dei manga possono riguardare diversi generi (avventura, romantico, storico, fantascienza, horror, erotico, ecc…), ma ciò che accomuna tutte le tipologie è il particolare stile di disegno.

I personaggi dei manga, infatti, vengono tipicamente riprodotti con tratti infantili caratterizzati, ad esempio, da occhi molto grandi. Anche se nel tempo il genere si è evoluto e molti autori hanno presentato stili di disegno che non comprendono la caratterizzazione infantile.

Ma come fare a disegnare un manga? Scoprilo in questo tutorial sul disegno manga.

Come si disegna un manga?

Per disegnare un fumetto manga non basta essere in grado di riprodurre i personaggi, ma bisogna anche avere la capacità di sviluppare uno stile personale, costruire una storia e renderla credibile grazie al disegno.

Se stai cercando un corso per disegnare personaggi manga puoi seguire il nostro corso di character design online per imparare a progettare e definire figure originali ed esteticamente efficaci.

Ma vediamo adesso quali sono i passaggi fondamentali per realizzare un disegno in stile manga.

Come si disegna un volto manga

Come prima cosa parti da una bozza della testa del tuo personaggio manga.

Il disegno della testa è costituito da un cerchio, che corrisponde alla scatola cranica, a cui va aggiunto un cuneo con la punta rivolta verso il basso, che diventerà la mascella della figura. La testa può essere divisa in tre parti uguali: la sezione alta comprende l’acconciatura e gli occhi, la sezione intermedia va dal naso alla parte superiore delle labbra, mentre la sezione più in basso riguarda il labbro inferiore e il mento.

Una volta stabilite le giuste proporzioni, potrai variare le dimensioni dei diversi elementi che compongono la testa del tuo personaggio manga per renderlo più personale.

Dopo aver tratteggiato la testa dovrai disegnare il volto del tuo personaggio manga, anche in questo caso parti da uno schizzo per capire dove collocare i diversi elementi prima di dare loro una definizione precisa.

La fronte può essere più o meno spaziosa, a seconda della personalità che il personaggio manga esprime: più è ampia più sembrerà intelligente. Gli occhi chiudono la sezione alta del volto: devono essere grandi, in pieno stile manga, e non troppo vicini tra loro. Il naso, gli zigomi e i lobi delle orecchie vanno disegnati tutti alla stessa altezza. Il mento e la mascella, infine, dipendono molto dal sesso e dai lineamenti che vuoi dare al tuo personaggio: saranno più robusti e imponenti negli uomini e più piccoli e aggraziati nelle donne.

Come disegnare un volto maschile in stile manga?

Per disegnare un volto maschile in stile manga bisogna tenere presente che gli uomini hanno tratti più pronunciati rispetto alla donne.

Questo significa che le ossa del teschio saranno più evidenti, l’arcata sopraccigliare più sporgente e il collo più robusto rispetto al disegno di un manga donna.

Per quanto riguarda gli occhi, quelli dei personaggi manga maschili sono generalmente più lineari di quelli delle donne, che appaiono invece molto tondeggianti. Il naso maschile è più accentuato e rigido di quello femminile e le labbra sono spesso appena accentuate da un’ombra leggera al di sotto del labbro inferiore. Le orecchie, invece, sono generalmente più grandi rispetto a quelle dei personaggi femminili.

Come disegnare gli occhi di un manga?

Gli occhi, come abbiamo anticipato, sono uno dei tratti fondamentali per dare personalità al tuo personaggio.

Inoltre, le tecniche di disegno degli occhi contraddistinguono i tre generi manga più diffusi: shoujo, shounen e seinen.

  1. Gli shoujo sono anime e manga destinati ad un pubblico di bambine e adolescenti. Nei manga shoujo gli occhi sono molto grandi ed espressivi, perché devono trasmettere l’emotività dei personaggi;
  2. Gli shonen, invece, sono maga destinati a un pubblico maschile, generalmente dall’età scolare alla maggiore età. Per disegnare gli occhi di un manga shonen  il tratto deve essere semplice e dinamico, con un’incurvatura verso l’alto caratteristica di questa tipologia;
  3. I seinen sono una categoria di anime e manga indirizzati principalmente a un pubblico adulto. In questo caso i tratti dell’occhio del disegno manga saranno più realistici per adattarsi alle tematiche trattate.

Il procedimento per disegnare gli occhi dei manga è sempre il medesimo: dovrai partire da uno schizzo dell’occhio, collocato nella giusta posizione rispetto agli altri elementi del volto, tracciando le forme base e inserendo l’iride. Dopo di che potrai procedere con il disegno della pupilla, che va posizionata al centro e dotata di un riflesso variabile.

Infine, potrai completare il disegno dell’occhio del tuo personaggio manga disegnando le ciglia e arricchendo di dettagli l’iride.

Ricorda che gli occhi non vanno disegnati identici ma speculari: quindi gli elementi che si trovano in un occhio saranno rappresentati nella parte opposta nell’altro occhio.

Come disegnare i capelli in stile manga

I capelli dei disegni manga non vanno mai disegnati all’interno della curva del cranio, perché apparirebbero piatti e privi di personalità. La capigliatura manga deve sovrastare la testa fino a formare una chioma voluminosa e ben definita.

Ecco i passaggi per disegnare i capelli in pieno stile manga:

  • Partendo dalle linee base della testa definisci la pettinatura del tuo personaggio ricordando di mantenere sempre una certa simmetria tra il lato destro e quello sinistro;
  • Traccia uno schizzo della capigliatura dividendola in grandi ciocche;
  • Aggiungi i diversi particolari come riccioli e ciuffi ribelli;
  • Definisci i capelli del tuo personaggio manga aggiungendo dei tratti per dare più realismo. I capelli non vanno disegnati singolarmente, ma solo definiti in punti specifici, come le punte dei ciuffi.

Disegnare i capelli di un personaggio manga maschio

L’acconciatura è un altro elemento fondamentale nel disegno manga di un volto maschile: i capelli degli uomini hanno uno stile più semplice di quelli delle donne, ma sono ugualmente fondamentali per identificare il personaggio e delinearne la personalità.

Capelli spettinati indicano un tipo trasandato, capelli a spazzola un tipo deciso, capelli ordinati simboleggiano un personaggio pignolo.

Generalmente nei disegni manga in stile shonen i particolari dei capelli e dei lineamenti sono meno marcati che in altri generi, in modo da rendere più dinamici i personaggi.

Un consiglio importante è, inoltre, quello di non cambiare capigliatura al personaggio (se non per precise esigenze narrative) perché è uno dei tratti più riconoscibili.

Disegnare i capelli in stile manga alle ragazze

Ne caso di personaggi femminili il disegno dei capelli sarà più complesso. Il procedimento da seguire è sempre il medesimo, ma bisognerà aggiungere molti più particolari.

Inoltre, è possibile scegliere tra una grande varietà di capigliatura: treccine, codine, capelli raccolti, chiome ribelli, ecc…

Anche in questo caso la scelta va fatta in base allo stile che si vuole dare al disegno e al tipo di personalità del personaggio.

Come disegnare un corpo con le tecniche di disegno manga

Per disegnare un manga a figura intera non sei tenuto a rispettare le proporzioni del corpo umano, lo stile manga infatti si basa sulla manipolazione delle proporzioni.

Per fare un esempio, un personaggio manga può essere alto 3 volte la sua testa ma anche 8 o 9 volte nel caso di figure con stature particolarmente elevate. Mentre una figura umana reale è generalmente altra 6 o 7 volte la propria testa.

Per disegnare il corpo di un personaggio manga puoi seguire questi semplici passaggi:

  • Disegna gli uomini stecco, cioè traccia delle linee per gli arti e il busto del tuo personaggio. In questo modo potrai renderti conto delle proporzioni e dare la posizione che preferisci alla figura (alzata, distesa, seduta, ecc….);
  • Aggiungi tridimensionalità al disegno, definendo le parti del corpo che saranno diverse a seconda del sesso, dell’età e della tipologia del tuo personaggio: se si tratta di un personaggio femminile delinea una vita più stretta, per le figure maschili le spalle devono essere più larghe dei fianchi, ecc…
  • Vesti il tuo personaggio con abiti conformi allo stile manga scelto e alla sua personalità: i personaggi dello stile shonen avranno vestiti da eroi, quelli dei manga comici stili eccentrici, nei manga fantasy puoi aggiungere altri elementi come ali, code, arti e così via.
  • Ripassa tutto con la china, utilizzando i pennini e i colori che ti piacciono di più.

Alcuni consigli per disegnare i personaggi manga

Per finire voglio darti alcuni consigli di massima che è bene tenere presente prima di iniziare a disegnare personaggi in stile manga:

  • Non lasciarti scoraggiare dai primi tentativi, con la pratica e l’impegno migliorerai sicuramente;
  • Non limitarti a copiare i disegni degli altri, devi trovare e sviluppare un tuo stile personale;
  • Impara a creare una storia e un intreccio narrativo in grado di rendere al meglio la tua idea;
  • Assicurati di rispettare le giuste proporzioni tra le mani e la testa;
  • Parti da uno schizzo prima di definire la figura del tuo personaggio manga.

Bene, adesso che sai come disegnare i manga non ti resta che metterti all’opera e provare a definire personaggi sempre più originali ed efficaci.

Stefano Marvulli

Stefano Marvulli

Artista

Artista figurativo italiano, specializzato nel disegno, digital painting, grafica e tatuaggio. Fondatore di Novel Academy, direttore artistico e insegnante di Disegno, Acquerello, Procreate, Anatomia e Grafica Digitale.